Un elenco completo di citazioni psichedeliche dei MicrodoseBros

Citazioni psichedeliche | Trova le migliori citazioni sugli psichedelici di persone come Terence McKenna, Timothy Leary, … Correlato: Elenco completo delle sostanze psicoattive.

Sulla prospettiva

Terence Mckenna
“Gli psichedelici sono illegali non perché un governo amorevole si preoccupa che possiate saltare dalla finestra del terzo piano. Gli psichedelici sono illegali perché dissolvono le strutture di opinione e i modelli di comportamento e di elaborazione delle informazioni stabiliti culturalmente. Vi aprono alla possibilità che tutto ciò che sapete sia sbagliato.”
Aldous Huxley
“È molto salutare rendersi conto che l’universo piuttosto noioso in cui la maggior parte di noi trascorre la maggior parte del tempo non è l’unico universo esistente. Penso che sia salutare che le persone facciano questa esperienza.”
Jesse Lawler
“Gli psichedelici dimostrano che c’è più di un modo di vedere il mondo”
Terence Mckenna
“Parte di ciò che fanno gli psichedelici è il decondizionamento dai valori culturali. È questo che ne fa una patata bollente dal punto di vista politico. Poiché tutta la cultura è una sorta di gioco a premi, la caramella più pericolosa che si possa distribuire è quella che induce le persone a mettere in discussione le regole del gioco.”
Terence Mckenna
“Penso che arrivare alla tomba senza aver vissuto un’esperienza psichedelica sia come arrivare alla tomba senza aver mai fatto sesso. Significa che non si è mai capito di cosa si tratta. Il mistero è nel corpo e nel modo in cui il corpo lavora nella natura.”
Aldous Huxley
“L’uomo che torna attraverso la Porta nel Muro non sarà mai del tutto uguale a quello che è uscito. Sarà più saggio ma meno sicuro, più felice ma meno soddisfatto di sé, più umile nel riconoscere la propria ignoranza ma meglio attrezzato per comprendere il rapporto delle parole con le cose, del ragionamento sistematico con l’insondabile mistero che cerca, per sempre vanamente, di comprendere.”
Alan Moore
“L’LSD è stata un’esperienza incredibile. Non che la stia raccomandando a nessun altro, ma per me è stata un’esperienza che mi ha fatto capire che la realtà non è una cosa fissa. Che la realtà che vedevamo ogni giorno era una realtà valida, ma che ce n’erano altre, prospettive diverse in cui le cose avevano un significato diverso, altrettanto valide. Questo ha avuto un effetto profondo su di me.”
Aldous Huxley
“È strano che scrittori come Belloc e Chesterton possano cantare le lodi dell’alcol (che è responsabile di circa due terzi degli incidenti stradali e di tre quarti dei crimini di violenza) ed essere considerati buoni cristiani e nobili compagni. Mentre chiunque si azzardi a suggerire che possano esistere altre scorciatoie meno dannose per l’autotrascendenza viene trattato come un pericoloso drogato e un malvagio pervertitore dell’umanità debole di mente.”
Daniel Pinchbeck
“Trecentocinquanta anni fa, osserva Shulgin, la Chiesa proclamava: “La terra è il centro dell’universo e chiunque dica il contrario è un eretico”. Oggi il governo proclama: “Tutte le droghe che possono espandere la coscienza sono prive di giustificazione medica o sociale, e chiunque ne faccia uso è un criminale”. Ai tempi di Galileo, le autorità dicevano: “Non abbiamo bisogno di guardare attraverso quel misterioso aggeggio”. Ora il governo dice: “Non c’è bisogno di assaggiare quei misteriosi composti”. In passato, la Chiesa diceva: “Come osate sostenere che la Terra non è il centro dell’universo?”. Oggi il governo dice: “Come osate affermare che la comprensione di Dio si trova in una polvere bianca?”
George Carlin
“Gli allucinogeni cambiano i valori… che vi piaccia o no, cambiano i vostri valori, aprono finestre, porte di percezione, come le chiamava Aldous Huxley.”
Mary Barnard
“ Cosa… era più probabile che accadesse prima… l’idea spontanea di una vita ultraterrena in cui l’anima disincarnata… sperimenta la beatitudine eterna, o la scoperta accidentale di piante allucinogene che danno un senso di euforia, dislocano il centro della coscienza e distorcono il tempo e lo spazio…?”. …Quest’ultima esperienza potrebbe aver avuto… un effetto quasi esplosivo sulle menti in gran parte sopite degli uomini, inducendoli a pensare a cose che non avevano mai pensato prima. Questa, se vogliamo, è una rivelazione diretta.”
Zoe Helene
“ E se, attraverso un’esplorazione responsabile con gli psichedelici, liberassimo la nostra mente? I liberi pensatori sono più difficili da manipolare e controllare, il che fa sorgere la domanda: Perché gli psichedelici sono illegali? ”
Maria Sabina
“Prima di Wasson, nessuno prendeva i funghi solo per trovare Dio. Venivano sempre presi per i malati, per guarire.”
Amy Emerson
“Lavorate per mantenere le linee aperte. Lavorate per raggiungere le comunità. Non affidatevi a un solo gruppo per farlo, tutti hanno un ruolo da svolgere nella formazione di questo movimento [psichedelico].”
Stacy Wallin
“Credo che la nostra capacità di essere forti, sani e consapevoli di noi stessi sia profondamente connessa alla nostra capacità di fare del bene nel mondo e di prenderci cura di noi stessi e delle persone che ci circondano… Per questo motivo, ritengo che gli psichedelici – e più specificamente la psicoterapia psichedelica ben supportata – siano uno strumento meravigliosamente potente per i cambiamenti di cui abbiamo bisogno come società.”

Beatriz Caiuby Labate (Bia Labate)
PHD “Quindi i custodi del sapere indigeno hanno, in un modo o nell’altro, informato la nascita del movimento psichedelico e continuano a farlo. Le prove sono molteplici, ma a mio avviso, e questo è un messaggio molto importante, bisogna ricordare che c’è una continuità tra quello che è stato l’uso sciamanico delle medicine psichedeliche… e gli ambienti sotterranei in cui le persone usano queste sostanze a scopo terapeutico o in una sorta di rituali ibridi misti e la terapia assistita da psichedelici in superficie.”
Beatriz Caiuby Labate (Bia Labate)
PHD “In molti, molti modi, tutti noi siamo in debito con le popolazioni indigene, le loro tradizioni e le loro conoscenze quando ci interessiamo a queste medicine..”
Graham Hancock
“È possibile che la DMT ci renda capaci di percepire quella che i fisici chiamano “materia oscura”, ovvero il 95% della massa dell’universo che si sa esistere ma che al momento rimane invisibile ai nostri sensi e strumenti.”
Alexander Shulgin
“Il potenziale delle droghe psichedeliche di fornire accesso all’universo interiore è, a mio avviso, la loro proprietà più preziosa.”
Timothy Leary
“A un certo punto, dispositivi che alterano la coscienza come il microscopio e il telescopio sono stati criminalizzati esattamente per le stesse ragioni per cui le piante psichedeliche sono state vietate negli anni successivi. Ci permettono di sbirciare in pezzi e zone del Caos.”
Joe Rogan
“Se la vita non fosse reale, sarebbe il viaggio psichedelico più folle di sempre.”
K allado Mc-Dowell
“Forse non ci pensate mentre siete in fila per un caffè, ma anche le piante hanno un linguaggio. In qualche modo, noi come specie abbiamo deciso che i simboli erano necessari per il nostro linguaggio. Ma le piante non usano i simboli come noi, almeno per quanto possiamo vedere dall’esterno. Ecco perché abbiamo bisogno di un ingresso nel mondo delle piante e della loro consapevolezza.”
Elsje Mraia Lagrou
“Il serpente è uno di quegli animali paradigmatici che cambiano pelle e per questo si pensa che possieda la vita eterna e i segreti della guarigione. È anche il padrone di tutti i liquidi, dalla pioggia al sangue mestruale all’ayahuasca, l’infuso della trasformazione.”

SIGNIFICATO E SCOPO

Terence Mckenna
“La vita vissuta in assenza dell’esperienza psichedelica su cui si basa lo sciamanesimo primordiale è vita banalizzata, vita negata, vita asservita all’ego.”
Caitlin Thompson
“C’è l’illusione che la scienza e le pratiche spirituali siano separate. In realtà non credo che sia vero”.
Alexander Shulgin
“C’è una ricchezza di informazioni dentro di noi… nascosta nel materiale genetico di ogni nostra cellula… senza qualche mezzo di accesso, non c’è modo nemmeno di immaginare la portata e la qualità di ciò che c’è. Le droghe psichedeliche permettono di esplorare questo mondo interiore e di comprenderne la natura”.
Steve Jobs
“L’assunzione di LSD è stata un’esperienza profonda, una delle cose più importanti della mia vita. L’LSD ti mostra che c’è un’altra faccia della medaglia, che non riesci a ricordare quando svanisce, ma la conosci. Ha rafforzato il mio senso di ciò che era importante creare grandi cose invece di fare soldi, rimettere le cose nel flusso della storia e della coscienza umana il più possibile”.
Mary Cosimano
“… la psilocibina può offrire un mezzo per riconnettersi alla nostra vera natura, il nostro sé autentico, e quindi aiutare a trovare un senso alla nostra vita”.
Antonin artaud
“Nella coscienza risiede il meraviglioso; con essa l’uomo raggiunge il regno al di là della materia, e il peyote ci dice dove trovarlo”.
Allyson Grey
“Non facciamo sempre uso di psichedelici, per niente. È un’esperienza che non ti abbandona mai. Rimane con te per tutta la vita, e l’apprendimento e le lezioni crescono e si evolvono”.
Aldous Huxley
“Non sono così sciocco da equiparare ciò che accade sotto l’effetto della mescalina o di qualsiasi altra droga… con la realizzazione del fine e dello scopo ultimo della vita umana: l’illuminazione, la visione beatifica. Sto solo suggerendo che l’esperienza della mescalina è ciò che i teologi cattolici chiamano “una grazia gratuita”, non necessaria per la salvezza ma potenzialmente utile e da accettare con gratitudine se resa disponibile. Essere scossi dai solchi della percezione ordinaria, essere mostrati per qualche ora senza tempo il mondo esterno e quello interno, non come appaiono a un animale ossessionato dalla sopravvivenza o a un essere umano ossessionato dalle parole e dalle nozioni, ma come sono percepiti, direttamente e incondizionatamente, dalla mente in libertà”.
Terence Mckenna
“Attraverso gli psichedelici, stiamo imparando che Dio non è un’idea; Dio è un continente perduto nella mente umana. Quel continente è stato riscoperto in un momento di grande pericolo per noi stessi e per il nostro mondo. Si tratta di una coincidenza, di una sincronicità o di un accostamento crudelmente insensato di speranza e rovina?”.
John lennon
“Il surrealismo per me è realtà. La visione psichedelica per me è realtà e lo è sempre stata”.

DANNI DELL’INDUSTRIALIZZAZIONE

Terence Mckenna
“Il nostro allontanamento dalla natura e dall’inconscio si è radicato circa duemila anni fa, durante il passaggio dall’Era del Grande Dio Pan a quella dei Pesci, avvenuto con la soppressione dei misteri pagani e l’ascesa del cristianesimo. Il cambiamento psicologico che ne seguì lasciò la civiltà europea con lo sguardo rivolto a due millenni di manie e persecuzioni religiose, guerre, materialismo e razionalismo. Le mostruose forze di industrializzazione scientifica e di politica globale che sono nate nell’epoca moderna sono state concepite nel momento in cui si sono frantumate le relazioni simbiotiche con le piante che ci avevano legato alla natura fin dalle nostre origini. Questo ha lasciato ogni essere umano impaurito, carico di sensi di colpa e solo. Era nato l’uomo esistenziale”.
Rick Doblin
Founder of MAPS “Se riconosciamo il potere delle sostanze entheogeniche di aprirci alla verità universale e alla piena dimensione dell’esperienza umana, e se accettiamo il ruolo dello sciamano come ierofante e psicopompo in questo regno, come ad esempio il mara’akame degli Huichol, dobbiamo concludere che oggi nella società occidentale siamo privati di due risorse chiave per una crescita umana completa. I giovani, nella loro fame di significato, continueranno a gravitare verso gli entheogeni. I più esperti tra noi possono cercare di facilitare il loro viaggio, ma in assenza di guide qualificate non tutti potranno beneficiare della loro esperienza”.
Daniel Pinchbeck
“L’uomo moderno, attratto dall’archetipo sciamanico – la visione della terra sacra, della parola rivelatrice e del cosmo multidimensionale – si ritrova inorridito dalla società contemporanea e dall’accelerazione dei processi di distruzione globale che essa ha scatenato”.

GIUSTIZIA SOCIALE

Ayelet Waldman
“Nel corso della storia americana, la criminalizzazione delle droghe è sempre stata strettamente legata alla risposta del governo oppressivo nei confronti delle persone di colore, e in particolare all’affermazione dei diritti civili”.
Ayelet Waldman
“Se sei un diciannovenne afroamericano con una profonda depressione e hai scoperto che l’LSD ti aiuta, il tuo rischio di arresto e incarcerazione è molto più alto di me, quindi non direi mai che una persona del genere dovrebbe mettere in gioco il proprio corpo. Io sono in una posizione privilegiata e, sapete, “da un grande potere derivano grandi responsabilità”.
Zoe Helene
“E se, attraverso un’esplorazione responsabile con gli psichedelici, liberassimo la nostra mente? I liberi pensatori sono più difficili da manipolare e controllare, il che fa sorgere una domanda: Perché gli psichedelici sono illegali?”.
Betty Aldworth
“Le prime ricerche sull’uso degli psichedelici per il trattamento dei traumi si sono concentrate principalmente sui veterani di guerra, la maggior parte dei quali sono uomini. Se non si presta attenzione a rendere la terapia psichedelica sicura e invitante per le donne e le persone genderqueer o transgender, le norme che rendono più sicuro per gli uomini cisgender partecipare a tale guarigione non potranno che intensificarsi”.
Zoe Helene
“Noi donne dobbiamo essere all’altezza della situazione. L’esperienza dell’ayahuasca ci fa rinascere, ci ispira, ci dà forza e ci accende per farlo”.
Amy Emerson
“Non vogliamo solo far approvare l’MDMA, ma vogliamo farlo in un modo che affronti la disinformazione e lo stigma intorno alla salute mentale e agli psichedelici, e che li renda accessibili alle comunità emarginate e poco servite”.
Comitato di comunicazione per la conservazione del peyote indigeno
“Gli sforzi di depenalizzazione individuali, statali o locali che includono il peyote possono essere dirompenti per la strategia nazionale guidata dai nativi americani per proteggere, conservare e garantire la sostenibilità spirituale ed ecologica del peyote”.
Beatriz Caiuby Labate (Bia Labate)
PHD “Più potere a noi e a tutti i nostri discendenti, nella speranza di portare un nuovo mondo per le future femmine che nasceranno dopo di noi. Per questo ci stiamo concentrando sul portare le voci delle persone queer, delle donne, delle persone di colore, dei neri, degli indigeni e delle voci del Sud globale nella conversazione psichedelica mainstream”.
David Bronner
“Spetta a tutti noi essere alleati rispettosi e mostrare deferenza e rispetto per lo sforzo di conservazione guidato dagli indigeni già in corso”.
Albert Einstein
“Il prestigio del governo è stato indubbiamente abbassato in modo considerevole dalla legge sul proibizionismo. Infatti, non c’è niente di più distruttivo per il rispetto del governo e della legge del Paese che approvare leggi che non possono essere applicate. È un segreto aperto che il pericoloso aumento della criminalità in questo Paese è strettamente collegato a questo”.

CAMBIAMENTO POSITIVO DAGLI PSICHEDELICI

Graham Hancock
“Sono convinto che la via da seguire per la razza umana sia quella di riconoscere e proteggere il diritto fondamentale di sovranità sulla coscienza, di gettare le catene della nostra eredità religiosa divisiva, di cercare forme di spiritualità (o nessuna spiritualità, se preferiamo) che siano veramente di supporto alla libertà e alla tolleranza, di aiutare lo spirito umano a crescere piuttosto che ad appassire e di nutrire la nostra innata capacità di amore e di rispetto reciproco. Le vecchie vie sono rotte e fallite e nuove vie stanno lottando per nascere. Ognuno di noi, con i propri talenti e con le proprie scelte, ha un ruolo da svolgere in questo processo”.
Gary Fisher
“Con gli psichedelici, se si è fortunati e si riesce a sfondare, si capisce qual è il vero valore della vita. Il materiale, il potere, il dominio e il territorio non hanno alcun valore. La gente non combatterebbe più le guerre e l’intero sistema attuale crollerebbe. Le persone diventerebbero cittadini pacifici e amorevoli, non robot che marciano al buio con le luci spente”.
Bill Hicks
“Che ne dite di una storia positiva sull’LSD? Non sarebbe una notizia degna di nota, una volta tanto? Basare la propria decisione su informazioni piuttosto che su tattiche allarmistiche, superstizioni e bugie? Penso che sarebbe degno di nota. Oggi, un giovane in acido ha capito che tutta la materia è semplicemente energia condensata in una lenta vibrazione. Che siamo tutti un’unica coscienza che sperimenta se stessa in modo soggettivo. Non esiste la morte, la vita è solo un sogno e noi siamo l’immaginazione di noi stessi”… Ecco Tom con le previsioni del tempo”.
George Carlin
“Fanculo alla guerra della droga. Buttare giù gli acidi è stato per me un punto di svolta profondo, un’esperienza seminale. Non mi scuso per questo. Più persone dovrebbero fare uso di acidi. Dovrebbe essere venduto al banco”.
James Oroc
“In questi giorni, quando busso alle porte del Tryptamine Palace, non vengo più accolto con amore incondizionato, ma mi viene invece ricordata la responsabilità che deriva dalla conoscenza ultima: una responsabilità innegabile verso me stesso, verso la mia tribù, verso la mia specie, verso il mio pianeta”.
Cary Grant
“Sono nato di nuovo”, ha detto ai giornalisti stupiti. “Ho vissuto un’esperienza psichiatrica che mi ha cambiato completamente. Sono stato orribile. Ho dovuto affrontare cose di me stesso che non avevo mai ammesso, che non sapevo ci fossero. Ora so di aver fatto del male a tutte le donne che ho amato. Ero un falso assoluto, un noioso presuntuoso, un saputello che sapeva ben poco. “Ho scoperto che mi nascondevo dietro ogni tipo di difesa, ipocrisia e vanità. Ho dovuto liberarmene strato per strato. Il momento in cui il tuo conscio incontra il tuo subconscio è un momento difficile. Per me è arrivato un giorno in cui ho visto la luce”.
Stanislav Grof
“Dopo aver condotto personalmente, negli ultimi cinquant’anni, più di quattromila sedute psichedeliche, ho sviluppato grande soggezione e rispetto per questi composti e per il loro enorme potenziale, sia positivo che negativo. Sono strumenti potenti e, come ogni strumento, possono essere usati in modo abile, inopportuno o distruttivo. Il risultato dipenderà in modo critico dal set e dal setting”.
Monnica Williams
“L’uso di psichedelici non solo può portare in superficie i punti dolenti per la guarigione, ma può ridurre l’ansia o la reazione a questi ricordi [traumatici] e permettere di parlarne apertamente senza il dolore che essi comportano”.
Lynn Marlyie Morski
M.D. “…idealmente anche la popolazione di massa è a conoscenza della [psilocibina], perché solo così le persone possono prendere decisioni informate su ciò che è veramente meglio per loro, piuttosto che un semplice medico che prescrive una pillola”.
Maria Sabina
“Guarisci con la luce del sole e i raggi della luna. Con il suono del fiume e della cascata. Con l’ondeggiare del mare e lo svolazzare degli uccelli. Curatevi con la menta, il neem e l’eucalipto. Addolcitevi con lavanda, rosmarino e camomilla. Abbracciatevi con la fava di cacao e un pizzico di cannella. Mettete l’amore nel tè invece dello zucchero e bevetelo guardando le stelle. Curatevi con i baci del vento e gli abbracci della pioggia. Siate forti con i piedi nudi sulla terra e con tutto ciò che ne deriva. Siate più intelligenti ogni giorno ascoltando il vostro intuito, guardando il mondo con la fronte. Saltate, ballate, cantate, per vivere più felici. Guarisci te stesso, con amore bellissimo, e ricorda sempre… tu sei la medicina”.
Nisha Kanna
M.D. “Se c’è qualcosa che state trattenendo nel subconscio o nell’inconscio, qualcosa che non vi sta servendo e che deve essere lasciato andare, gli psichedelici possono farlo esplodere”.
Rachael Peterson
“Credo che quello studio [clinico] sia stata la cosa più efficace che abbia fatto per gestire la mia salute mentale, e avevo provato quasi tutto. E mi porta a credere che dobbiamo cambiare radicalmente il modo in cui pensiamo alla salute mentale”.
Michael Pollan
“… un centro di movimento parla direttamente con la corteccia visiva, il che potrebbe permettere di vedere cose che si sentono. Potrebbe dare luogo ad allucinazioni. Queste nuove connessioni possono […] manifestarsi come nuove prospettive, nuove idee, nuovi mezzi, nuove metafore. Ma il punto è che, interrompendo temporaneamente l’ordine del cervello, si forma un nuovo ordine. E questo ordine può avere un valore incredibile sia a livello di salute mentale e psicologia che a livello di creatività”.
Françoise Barbira Freedman
Il posto centrale che lo sciamanesimo occupa come medicina e religione all’interno della cultura popolare dell’Alta Amazzonia preclude la sua riduzione a “psichiatria popolare” o a medicina a buon mercato. Ancora una volta, attraverso l’uso dell’ayahuasca, la Foresta come cosmo è in grado di fornire una nuova fonte di simboli per esprimere e risolvere le percezioni sociali dei nemici, là fuori e dentro, vicino e nelle capitali cosmopolite. In campi di potere più ampi, gli sciamani della Foresta, siano essi nativi, di sangue misto o gringos, guidano le visioni dei più poveri e dei più ricchi, talvolta seduti fianco a fianco per ‘raddrizzarsi’ […] al centro del caduceo”.

CONNECTION WITH OTHERS

Ray Manzarek
“In tutta la storia, l’umanità ha ingerito sostanze psichedeliche. Queste sostanze esistono per mettervi in contatto con spiriti al di là di voi stessi, con il creatore, con l’impulso creativo del pianeta”.
James Oroc
“Gli entheogeni (o psichedelici, per essere più storicamente corretti) sono ora riconosciuti come la madre dei nostri movimenti occidentali per l’ecologia e la conservazione, così come dell’intero campo della psicologia transpersonale e del nostro apparente desiderio di tornare a una qualche comprensione spirituale e/o mistica di G/d in prima persona (piuttosto che accettare ciecamente i dogmi religiosi tradizionali senza una base esperienziale”.
James Oroc
“L’inconscio collettivo, così come altri fenomeni transpersonali, è la prova che la nostra mente non è un’entità isolata, ma è costantemente in contatto con altre menti e con il mondo che ci circonda. Non siamo mai del tutto distaccati dal mondo esterno, non siamo mai del tutto chiusi nella nostra pelle. La nostra mente e il nostro corpo risuonano con l’ambiente in cui viviamo, comprese le altre persone del nostro ambiente. La nostra mente è coerente con il mondo e, quando non reprimiamo le intuizioni che ci legano alle altre persone e alla natura, possiamo diventare consapevoli della nostra unità con l’universo”.
Mary Cosimano
“Credo che questo tema – l’amore, il bisogno di riconnettersi con il nostro vero sé – affronti il risultato di fondo dei nostri studi sulla psilocibina. Tuttavia, molto spesso abbiamo paura di aprirci a questa connessione e quindi alziamo barriere e indossiamo maschere. Se siamo in grado di rimuovere le barriere, di abbassare le nostre difese, possiamo iniziare a conoscere e accettare noi stessi, permettendoci così di ricevere e dare amore”.
Marcela Ot’alora
Penso che molte volte, in caso di trauma, cerchiamo di cambiare l’esperienza… E la realtà è che la guarigione inizia quando non c’è bisogno di cambiare l’esperienza, ma possiamo effettivamente trattenere il dolore… e, allo stesso tempo, c’è quest’altra parte che è la connessione, l’interconnessione, l’effetto che abbiamo l’uno sull’altro, l’amore che… è così universale… E penso che nelle esperienze psichedeliche si senta davvero che si tengono entrambe le cose esattamente allo stesso livello”.
Rachael Peterson
“Ho sperimentato questa sorta di unità, di amore risonante, la sensazione di non essere più sola, che c’era questa cosa che mi stringeva e che era più grande del mio dolore. Mi sono sentita riaccolta nel mondo”.
Dr. Rosalind Watts
“In una foresta, si può vedere un terzo di essa, cioè gli alberi. Ma due terzi sono sottoterra. Sono le radici che scendono giù. E il modo in cui gli alberi comunicano tra loro è attraverso il micelio. Il micelio è un fungo. È un fungo. L’intera foresta comunica attraverso questo strato di funghi. I funghi sono un ottimo connettore e potete pensare a questa analogia… immaginatevi come un albero. Hai il tronco, che è la connessione con te stesso. Poi ci sono i rami, che sono le idee che escono. E poi ci sono le radici e questo strato di micelio che ti collega a tutte le altre persone. Per far sì che il tuo albero cresca davvero forte, si tratta del tuo posto nella foresta. Non sei solo”.
James Oroc
“L’inconscio collettivo, così come altri fenomeni transpersonali, è la prova che la nostra mente non è un’entità isolata, ma è costantemente in contatto con altre menti e con il mondo che ci circonda. Non siamo mai del tutto distaccati dal mondo esterno, non siamo mai del tutto chiusi nella nostra pelle. La nostra mente e il nostro corpo risuonano con l’ambiente in cui viviamo, comprese le altre persone del nostro ambiente. La nostra mente è coerente con il mondo e, quando non reprimiamo le intuizioni che ci legano alle altre persone e alla natura, possiamo diventare consapevoli della nostra unità con l’universo”.
Daniel Pinchbeck
“Le piante visionarie sono gli spiriti guida delle culture arcaiche. Sono sacre perché risvegliano la mente ad altri livelli di consapevolezza. Sono porte d’accesso a un universo spirituale o multidimensionale”.

PRENDERE UNO PSICHEDELICO

James Fadiman
“Per alcune persone è utile identificare i propri obiettivi. I vostri obiettivi possono essere spirituali: avere un’esperienza diretta con aspetti della vostra tradizione o di un’altra tradizione, trascendere le credenze precedenti, persino trascendere le credenze stesse. Potreste sperare di avere quella che viene chiamata “esperienza di unità”, in cui non c’è separazione tra la vostra identità e tutto il resto. Gli obiettivi possono essere sociali: migliorare le relazioni con il coniuge, i figli, i fratelli, i genitori, i colleghi, gli amici e le istituzioni spirituali e secolari. Gli obiettivi possono essere psicologici: trovare una comprensione di schemi nevrotici, fobie, rabbia o dolore irrisolti”.
James Fadiman
“La regola generale è che più profonda è l’esperienza, più tempo si dovrebbe aspettare prima di rifarla. La Gilda delle Guide suggerisce un minimo di sei mesi tra un viaggio entheogenico e l’altro, perché ci vuole almeno questo tempo perché l’apprendimento e le intuizioni vengano assorbiti e integrati nella vostra vita”.

James Fadiman
“Iniziò così una terza fase della ricerca psichedelica che continua ancora oggi. Mentre nella prima fase le esperienze dei partecipanti tendevano a essere controllate e delimitate, anche se inavvertitamente, dai preconcetti dello sperimentatore e del soggetto, e nella seconda fase a essere più incontrollate e di ampio respiro, ora l’enfasi era posta sulla selezione di specifici tipi di esperienze psichedeliche e di specifici modi per produrle e mantenerle”.
Rick Strassman
M.D. “Gli psichedelici mostrano cosa c’è nella mente, quei pensieri e sentimenti subconsci che sono nascosti, coperti, dimenticati, fuori dalla vista, forse anche del tutto inaspettati, ma comunque imminentemente presenti. A seconda della situazione e del contesto, la stessa droga, alla stessa dose, può provocare risposte molto diverse nella stessa persona. Un giorno succede ben poco; un altro giorno ci si libra in volo, pieni di scoperte estatiche e penetranti; il giorno dopo si lotta in un incubo terrificante. La natura generica di psichedelico, un termine molto aperto all’interpretazione, si adatta a questi effetti”.
Rick Strassman
M.D. “Se volete divertirvi, portateli da soli o con gli amici e trascorrete la giornata in una bella cornice. Se volete imparare qualcosa su voi stessi e sulle vostre relazioni, fatelo con un terapeuta. Se volete sentirvi parte dell’umanità, portateli a un concerto, a un rave o ad altri grandi raduni. Se volete sperimentare un rapporto più profondo con il divino e le sue creazioni, fatelo con un insegnante di religione, una comunità o nella natura. Se volete contribuire alla ricerca, offritevi volontari per uno studio scientifico. Queste categorie sono in qualche modo arbitrarie, e ogni tipo di effetto potrebbe verificarsi in uno qualsiasi di questi possibili contesti; le esperienze spirituali possono verificarsi in uno studio di ricerca, per esempio, e quelle psicoterapeutiche in un contesto religioso”.
Stanislav Grof
“I soggetti vedono nuove dimensioni nell’universo, hanno una forte sensazione di essere parte integrante della creazione e tendono a considerare sacre le cose ordinarie della vita quotidiana, come i pasti, le passeggiate nella natura, i giochi con i bambini o i rapporti sessuali”.
Pam Kryskow
M.D. “Sebbene gli psichedelici possano avere il potenziale per essere una terapia efficace per una varietà di disturbi, è nell’interesse di tutti incorporare strategie per un uso sicuro, un uso gestito, l’astinenza, il non giudizio e l’affrontare le condizioni d’uso insieme all’uso stesso”.
Katherine Coder
PHD “Nel mio precedente lavoro con gli psichedelici e anche con le medicine vegetali ho scoperto che la parte comunitaria è enorme. Non c’è un sostituto per questo, lavorare da soli può essere estremamente utile, ma la comunità è fondamentale”.
Jennifer Sodini
“Quando San Pedro inizia a influenzare la vostra coscienza, la prima sensazione è quella di una sottile onda di cambiamento, che può essere meglio descritta come una vibrazione della luce solare che penetra nel vostro campo energetico. La corrispondenza spirituale della medicina si riferisce alle energie maschili, all’energia del sole e (nella mia esperienza personale) serve come veicolo per ricordare la luce attraverso una presenza di calore”.
Ann Shulgina
“La chimica del corpo di ogni persona è diversa. L’effetto di una singola droga che piace a me potrebbe avere un effetto diverso su qualcun altro. Non c’è modo di dire quale sarebbe la droga psichedelica perfetta perché sarebbe perfetta solo per te”.
Natasja Pelgrom
“Una delle domande più importanti da porsi è sempre: perché vuoi [provare gli psichedelici]? È perché è alla moda e sta accadendo e le persone nel tuo ambiente lo stanno facendo? Mettetevi davvero in discussione. Informatevi sulle conseguenze delle piante e degli psichedelici. Informatevi. Poi, se venite indirizzati a un facilitatore, fate domande. Fate molte domande”.
Janet Macunovich
“Fate attenzione ai prodotti chimici fabbricati, certamente. La vostra sicurezza e la vostra salute a lungo termine sono più importanti di qualsiasi altra cosa. Ma non dimenticate che se coltivate anche solo una dozzina di piante diverse, siete circondati dalla chimica. All’interno delle loro cellule, anche le piante più comuni creano potenti fungicidi, insetticidi, irritanti, balsami, allucinogeni, sedativi, tossine per i nervi, stimolanti per la riparazione cellulare, esche, repellenti… insomma, tutto quello che volete. Trattate tutte le piante con rispetto!”.
Stanislav Grof
“L’LSD è un catalizzatore o un amplificatore dei processi mentali. Se usato correttamente potrebbe diventare qualcosa di simile al microscopio o al telescopio della psichiatria”.
Susana Bustos
PHD “Il processo di guarigione [durante una cerimonia di ayahuasca] esprime una comunicazione profonda tra guaritore e cliente, con il guaritore sensibilmente in contatto con i bisogni del cliente […] Il [cliente] sente di avere accesso, di essere incontrato e di essere indirizzato al cuore del suo problema di guarigione in un modo nuovo. Anche se a volte può sembrare inquietante per la sua estraneità, la percezione è che il processo è essenzialmente sicuro e guidato da una benefica sensibilità che spesso comporta una profondità, una cura e una precisione mai sperimentate prima. Tutto ciò favorisce la fiducia e l’abbandono”.
Beatriz Caiuby Labate (Bia Labate)
PHD “L’idea di un insegnante di piante è che queste piante siano in realtà degli esseri. Hanno un’agenzia. Hanno intenzionalità. Sono vive. Quindi queste piante sono come gli esseri umani, nel senso che hanno una cultura e hanno i loro rituali. Hanno i loro parenti. Hanno i loro desideri e, se vogliamo, anche le loro idiosincrasie. Possono essere capricciosi o severi. Possono essere confortanti. Possono insegnarvi. Possono ispirarvi. Possono punirti se non segui le loro istruzioni”.
Françoise Barbira Freedman
“In questo stato di rilassamento [da stati alterati di coscienza], il corpo e la mente sono liberi di seguire il loro impulso più profondo: cercare l’interezza e il flusso. La risoluzione dei conflitti interiori è possibile attraverso l’accesso a uno stato più ricco di risorse rispetto a quello in cui si è creato il conflitto o lo schema di tensione […] La psiche, come tutte le cose naturali e selvagge, cerca l’equilibrio e, se seguita e ascoltata, comunicherà in modo intelligente e si muoverà verso ciò di cui ha bisogno per ristabilire il più alto livello di salute possibile”.

MYTHS

James Fadiman
M.D. “Abbiamo sentito dire che l’LSD si deposita nel cervello, nel midollo spinale e nel grasso corporeo e può fuoriuscire in momenti successivi, anche a distanza di anni, per produrre effetti negativi (come i “flashback”, che consistono nel rivivere alcuni aspetti dell’esperienza di intossicazione in assenza della droga). Di recente, una studentessa di medicina ci ha raccontato di aver appreso questo “fatto” durante una lezione in una delle principali facoltà di medicina del Paese. Non c’è alcuna base nella realtà per questo, perché non c’è assolutamente alcuna prova che suggerisca che l’LSD rimanga nel corpo per lunghi periodi di tempo”.

AVETE ALTRE CITAZIONI PSICHEDELICHE DA CONDIVIDERE NEI COMMENTI QUI SOTTO?